Teo Mammucari, padre di Julia: “È già fidanzata, ma non sono un padre geloso”.

Teo Mammucari parla della sua vita di padre nel salone di Silvia Toffanin. Dopo la sua separazione da Thais Wiggers, ha nel suo cuore sua figlia Julia, ora 13 anni, che gli strappa uno dei suoi occhi lucidi.

Teo Mammucari racconta la sua storia a Verissimo in una nuova versione. Il presentatore, attualmente a Le Iene con Belén Rodríguez, ha accettato l’invito di Silvia Toffanin e nella puntata trasmessa sabato 19 febbraio ha lasciato che la presentatrice gli chiedesse della sua vita a telecamere spente. Sempre molto riservato, si sa molto poco di Mammucari al di là del suo personaggio televisivo. Soprattutto dopo la sua separazione dall’ex-Screw Thais Wiggers, che ha portato la piccola Julia nella sua vita nel 2008.Teo Mammucari

Teo Mammucari dopo Thais Wiggers

La storia d’amore con la modella brasiliana è durata dal 2006 al 2009. La rottura è stata piuttosto brusca e gli anni successivi non sono stati facili per il presentatore che nel 2019 ha recuperato il buon rapporto con la sua ex compagna per il bene di sua figlia Julia, alla quale è molto legato. Attualmente è molto riservato con la sua vita privata, con Silvia Toffanin non si è aperto sull’amore, ma ha confidato la bella relazione che lo lega a Jiulia, che ora ha 13 anni. “Mia figlia mi diceva quando era piccola: ‘Io ho il mio modo di pensare, non devi cambiarlo’.

E l’ho sempre rispettato. I bambini hanno la loro anima. Credo che ogni persona quando nasce ha il proprio karma, la propria personalità. Come genitori, dobbiamo solo aiutarli nel loro cammino. Spinto dalla curiosità della Toffanin, Mummucari confessa: “Sì, è già fidanzata, ma non sono geloso, solo un po’ preoccupato. Ci tengo molto alla dignità e all’educazione, ma la lascio libera di fare quello che vuole.

I suoi inizi in televisione: “Ero un pittore”.

Il successo arriva nel 2000, con Libero, il programma di Rai 2 che lo lancia con le battute telefoniche. Poco prima, era stato contattato da Davide Parenti, che lo voleva come corrispondente per Le Iene, che sarebbe poi diventato la sua più grande famiglia. Dal cabaret nei club alla televisione, e tutto il resto: “Ho fatto molti lavori, ma sono sempre stata buttata fuori a causa del mio carattere. Ero anche un pittore”, ha detto a Silvia Toffanin. “Sono andato a scuola di recitazione puzzando di trementina”.